NUOVE AGEVOLAZIONI FISCALI: TORNA IL SUPER AMMORTAMENTO E PROROGA PER R&S!
Home > News > NUOVE AGEVOLAZIONI FISCALI: TORNA IL SUPER AMMORTAMENTO E PROROGA PER R&S!
NUOVE AGEVOLAZIONI FISCALI: TORNA IL SUPER AMMORTAMENTO E PROROGA PER R&S!
05 Aprile 2019 Approvato salvo intese il Decreto Crescita che contiene una serie di novità volte a rilanciare la crescita economica e gli investimenti dei privati.
Importanti gli interventi di  natura fiscale quali la reintroduzione del super ammortamento, la previsione di una nuova mini-IRES e la proroga del Credito per Ricerca e sviluppo.
 
SUPER AMMORTAMENTO
Il decreto reintroduce il super ammortamento per gli investimenti in beni materiali strumentali nuovi, diversi da veicoli e mezzi di trasporto di cui all’art. 164, comma 1, TUIR, effettuati a decorrere dal 1° aprile 2019 e fino al 31 dicembre 2019, ovvero entro il 30 giugno 2020. 
Le condizioni per il suo utilizzo sono le medisime previste negli anni precedenti:
  • entro il 31 dicembre 2019 deve essere stato accettato l’ordine di acquisto
    entro il 31 dicembre 2019 deve essere versato il 20% del corrispettivo a titolo di acconto
    maggiorazione figurativa del costo di acquisizione del 30% valevole solo ai fini della deduzione IRES delle quote di ammortamento e dei canoni di leasing.
La maggiorazione spetta per investimenti complessivi non eccedenti 2,5 milioni di euro. Di conseguenza, per investimenti di ammontare superiore non spetta il super-ammortamento.
 
CREDITO DI IMPOSTA RICERCA E SVILUPPO
Il decreto crescita finalmente proroga fino al 2023 il riconoscimento del credito d’imposta per attività di ricerca e sviluppo previsto dall’art. 3 della legge 145/2013,  in scadenza nel 2020.
Le novità introdotte riguardano:
  • abbassamento della misura del contributo al 25% per tutte le spese ammissibili
    modifica del triennio di confronto per il calcolo dell’incremento agevolabili. Dal 2021 il nuovo triennio sarà 2016-2018, anziché 2012-2014.
MINI-IRES
La disciplina della mini-IRES prevista dalla legge di Bilancio 2019 viene completamente abrogata e sostituita dal decreto Crescita, che prevede un nuovo incentivo volto ad individuare una modalità di tassazione agevolata IRES relativamente semplice e pur sempre con la finalità di agevolare gli utili non distribuiti.
In particolare, le società possono applicare l’IRES con aliquota ridotta del 4% (passa dal 24% al 20%) a decorrere dal 2022 sul reddito d’impresa dichiarato, fino a concorrenza dell’importo corrispondente agli utili di esercizio accantonati a riserve diverse da quelle non disponibili e nei limiti dell’incremento del patrimonio netto.
Più precisamente:
  • per il 2019 l’aliquota IRES può essere applicata nella misura ridotta del 22,5%,
    per il 2020 del 21,5%
    per il 2021 del 20,5%.
Rilevano gli utili realizzati a decorrere dal 2018 e accantonati a riserva.
 
PATENT BOX
La disciplina relativa al patent box (introdotta dall’art. 1, commi da 37 a 43, legge n. 190/2014) è stata modificata per eliminare i lunghi tempi di attesa registrati negli anni.
Il decreto Crescita prevede che – in alternativa alla definizione di un preventivo accordo con l’Amministrazione finanziaria – sia ammessa la possibilità di determinare e dichiarare il reddito agevolabile, indicando le informazioni necessarie in idonea documentazione predisposta secondo quanto sarà previsto con provvedimento dell’Agenzia delle Entrate (da emanarsi entro 90 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto).
La procedura si applica a decorrere dal periodo d’imposta 2019.
L’opzione può essere adottata anche dai contribuenti che hanno già attivato la procedura per concludere un accordo con l’Agenzia delle Entrate, a condizione però che l’accordo non sia stato ancora concluso, previa apposita comunicazione all’Agenzia dell’espressa volontà di rinunciare all’accordo.
Resta infine ferma la facoltà per tutti i contribuenti di accedere alla procedura.
Per un’analisi di fattibilità o informazioni su come usufruire di tali agevolazioni, sugli obblighi documentali previsti dalla normativa, le tempistiche necessarie e altri approfondimenti, contattaregalasso@gandc-consulting.com 

 
 
 
 

Richiedi Informazioni

* Campi Obbligatori
Sede Legale Via Luigi Lucatello, 6
35131 Padova (PD)
Sede di Milano Corso Magenta 43
20123 Milano
Sede di Padova Piazzetta San Michele 5/1
35122 Padova
Telefono +39.392.3597317